Legalità, intesa Procure e Forze Polizia

Un lavoro sinergico tra Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, ognuno per le proprie competenze, finalizzato a prevenire e fronteggiare il fenomeno di infiltrazioni del crimine organizzato in Molise. Il documento è stato sottoscritto lo scorso 23 maggio da tutti i Procuratori del Distretto molisano insieme ai vertici delle tre Forze di polizia. A coordinare l'attività sarà il Procuratore distrettuale antimafia, Nicola D'Angelo. Oggi in una conferenza stampa congiunta sono stati illustrati i dettagli dell'accordo. "In Molise - ha spiegato il Procuratore generale presso la Corte d'Appello, Guido Rispoli - non registriamo la presenza di sodalizi criminosi che operano in modo stanziale, ma ci sono segnali di tentativi di infiltrazione". Parola d'ordine, dunque, è prevenzione. La fase preliminare è così articolata: nel momento in cui arriva ad una delle Procure una segnalazione, anche anonima, che indica comportamenti anomali di un soggetto o di un gruppo, il capo della Procura antimafia avrà la possibilità di attivare il protocollo che si basa sullo strumento della codelega. In sostanza ogni Forza di polizia, secondo le proprie competenze e specificità, avvierà indagini mirate e al termine fornirà l'informativa. "Uno strumento che è forma e sostanza - ha osservato il Procuratore Nicola D'Angelo - ci troviamo in un momento in cui le Procure di Campobasso, Isernia e Larino (Campobasso), in generale stanno spingendo sull'acceleratore per ottenere risultati. I nostri obiettivi principali sono tre: lotta al fenomeno dello spaccio di droga, alla criminalità organizzata e interventi di natura patrimoniale su ogni tipo di illecito, quindi sequestri nell'ambito di procedimenti penali e in quelli di prevenzione". (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. CBLive
  2. L'Eco dell'Alto Molise
  3. Quotidiano del Molise
  4. L'Eco dell'Alto Molise
  5. L'Eco dell'Alto Molise

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castropignano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...